Antonella Anghinoni Il profumo nella Bibbia…il profumo dell’amore.

Standard

Antonella Anghinoni 

Antonella Anghinoni, foto SCALA

 foto scala..

La Cantastorie di Dio da … Credere.it

Il profumo nella Bibbia… alla scoperta dei profumi e degli odori celati nella Bibbia.

AlzogliOcchiversoilCielo

Un nuovo appuntamento dal vivo con la nota biblista Antonella Anghinoni che ci accompagna alla scoperta dei profumi e degli odori celati nella Bibbia. Un viaggio che ci fa “annusare” nella Sacra Scrittura “immagini olfattive” fortemente evocative.
 
Excursus appassionato dalla Genesi con la Creazione fino ad arrivare ai Vangeli all’episodio di Maria di Betania, la donna che unge Gesù con il Nardo, “annusando” qua e là le scie inaspettate nella Bibbia…. e oltre! 
                                                            °°°°°°°°°°°°°°#############°°°°°°°°°°°°°
Una giovane pedagoga laica,
 
Poesia di Rosa Maria Diaz Lorite, 
sensibile ai cammini di dio e degli esseri umani,
pregava  così: 
 
Il profumo della rosa un suggerimento…
 
VITA e MORTE
l’intensità del tuo AMORE.
La Violetta, insinuazioni di delicatezze, di tenerezza d’attenzioni, moine…
Fiori d’arancio, il candore del tuo sguardo.
L’odore dei pini, la fermezza della tua presenza.
Il campo, un’aria che risplendenuova ogni mattina.
LA FRAGRANZA DEL MARE, mi perde nella sua immensità…
Libro a pag. 62
  Di Isabel Gomez Acebo
….
E’ il caso di ficcarci un po’ il naso!
Noi ce lo abbiamo ficcato sul serio! Buonissimo il profumo di Nardo!
Nei Vangeli come detto ne ha fatto uso in particolare Maria di Betania, sorella di Lazzaro e di Marta tanto che in una occasione, durante un pranzo proprio a Betania, ne usò una quantità spropositata: 1 libbra romana, equivalente a circa 325 grammi attuali, per ungere i piedi di Gesù e asciugarli con i propri capelli. Intervenne Giuda Iscariota, che era il tesoriere della compagnia, dicendo che si poteva vendere addirittura per 300 denari, da distribuire ai poveri. Ma Giovanni, apostolo evangelista, aggiunse, che Giuda non lo faceva per i poveri, ma avendo la borsa, era un ladro che sottraeva i soldi tenendoli per sé. Gesù, lo rimproverò benignamente, ricordandogli che se avesse voluto far del bene ai poveri non gliene sarebbe mancata occasione, essendo quelli sempre presenti, in ogni epoca, mentre lui, presto non sarebbe più stato coi discepoli. Insomma, le solite critiche di sempre che si fanno alla Chiesa che riserva al Culto di Dio risorse che Gesù in persona non ha disdegnato e ce ne ha ben spiegato il motivo! Basta aprire il Vangelo!Secondo l’evangelista Luca invece anche la sconosciuta peccatrice in casa di Simone unse i piedi di Gesù. Da tutto ciò si intuisce l’estremo valore che quest’unguento ha raggiunto,Nel Vangelo secondo San Giovanni come detto si precisa sia la quantità di olio di nardo [1 libbra romana] che il suo valore [300 denari]. Una libbra romana equivaleva a 327,168 g e tenendo conto che 1 oncia sono 28,35 g fanno 11,56 once e dato che 1 oncia fluida è pari a 0,0296 Litri, circa 11 once fanno 0,33 litri.
33 centilitri di olio di nardo (una comune lattina) costavano circa 300 denari nell’anno 33 d.C., cifra corrispondente a circa un anno di stipendio di un fante delle legioni romane nel I secolo o di un operaio generico.[Riferimenti nei vangeli per una Lectio incrociata: Giovanni 12,1-8/ Matteo 26,6-13/ Marco 14,3-9/ Luca 7,36-50]Antonella Anghinoni ha ottenuto un Baccellierato in Teologia alla Pontificia Università Gregoriana di Roma, è docente di Antico Testamento della Fondazione G.Toniolo presso l’Università Cattolica di Verona
Scrive sul settimanale della san Paolo “Credere”, sul mensile “Madre”, collabora inoltre col periodico “L’Amico” dell’Opera don Calabria.ed è scrittrice di una collana di libri sulle donne della Bibbia per bambini collana “i Petali” su Telepace è autrice e conduttrice del programma che va in onda dal titolo “Nel nome delle Madri”, su Rai2 invece ha partecipato varie volte alla trasmissione “Sulla via di Damasco”…
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s