ACCETTARE DI ESSERE MORTI PER ASCOLTARE L’UNICA VOCE CHE CI RISUSCITA

Standard

Discernere

Mercoledì della IV settimana di Quaresima

Come possono i morti ascoltare? Compiendo il precetto del sabato. Accettando cioè di non poter fare nulla per uscire dalla tomba, se non ascoltare l’unica voce capace di oltrepassare e rotolare via la pietra di un sepolcro. Per questo, un morto può ascoltare e risuscitare solo se potrà ascoltare la voce dell’unico che ha vinto la morte. Come accadde, di sabato, a quel paralitico, guarendo il quale Gesù ha rivelato il destino al quale ogni uomo è chiamato ma che, senza udire la sua Parola, non può raggiungere.
Se Gesù non “opera” la “volontà del Padre” in ogni istante, tu ed io siamo destinati a “una resurrezione di condanna”. Solo l’amore, infatti, può risuscitare l’amore. Gesù parla anche oggi dinanzi alla lapide che ha chiuso un matrimonio, un’amicizia o qualsiasi relazione, perché “il Padre gli manifesta tutto quello che fa… e opere più grandi”…

View original post 515 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s