“NOI SIAMO” SOLO SE INNALZATI CON “IO SONO”

Standard

Discernere

MARTEDI’ DELLA V SETTIMANA DI QUARESIMA 

Quante volte “abbiamo cercato” il Signore senza trovarlo? Molte, perché lo abbiamo cercato nelle nostre concupiscenze, mentre ci facevamo giustizia, increduli che “Io sono” (Dio) è amore sino alla fine, sino al nemico. Non lo troviamo nelle circostanze in cui ci troviamo dinanzi alla stessa scelta imposta da Pilato alla folla tumultuante: “Volete che vi liberi Gesù o Barabba?”; la giustizia umana fondata sulla violenza, o l’agnello di Dio che si carica di ogni ingiustizia? Quando ad esempio in ufficio tramano alle tue spalle, o il tuo coniuge te ne ha fatta una davvero grossa, vediamo, chi scegli?

Accettiamolo, in quell’angolo del nostro intimo che nessuno conosce, pensiamo ancora che la via intrapresa dal Servo di Yawhè, l’agnello muto che non apre bocca e si lascia umiliare sino ad offrire la propria vita, sia un autentico “suicidio”: “Il Dio in croce è una maledizione scagliata sulla…

View original post 799 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s