😈 Beelzebùl…👹

Standard

VANGELO

È’ giunto a voi il regno di Dio

Lc 11, 14-23  

Dal Vangelo secondo Luca  

In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle furono prese da stupore. Ma alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.   

Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio.  

Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino.   

Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde».  

C: Parola del Signore.  

A: Lode a Te o Cristo.


Già il nome fa da suo, ma poi pensare di travestirlo con i classici

corna e coda e forcone in mano pronto ad infilzare chi passa sotto le sue sgrinfie… 

a me fa sorridere…

 fra Giorgio Bonati

E’ proprio una questione di occhi. Gesù fa parlare un muto, e chi gli sta attorno vede il diavolo. Non è solo strabismo, qui c’è qualcosa d’altro. Qui c’è una chiusura mentale prima che visiva. C’è che qualcuno in nome della ‘legge’ non accetta che la realtà sia diversa da come l’ha sempre vista. 

Ne parlavo l’altro giorno: 

una ragazza mi diceva che una sua amica le ha sconsigliato di andare al concerto di Gabbani, il suo cantante preferito, perché sembra si sia accostato alla filosofia orientale. A me se una mi dice così vien voglia di andarci…

ma preferisco Niccolò Fabi.

Ed io che vado a serate mensili di conoscenza e condivisione con musulmani, buddisti e baha’i…

ho compreso una cosa, e chiaramente:

“Chi crede nel suo cammino, non ha bisogno di dimostrare che quello degli altri è sbagliato.” 

Credo che nella testa di tali persone ci sia solo tanta paura, e dunque si rintanano nelle loro ‘piccole case’ a guardare solo il conosciuto, il già visto, il sicuro… 

tutto il resto è male, è Beelzebùl.

La risposta la riceveremo domenica al termine del vangelo del cieco nato: “Se foste ciechi, non avreste peccato. Ma siccome dite: 

“noi vediamo”, il vostro peccato rimane”. Quelli che credono di possedere la verità, di sapere come è Dio…

per Gesù sono ciechi, perché vedono solo l’apparenza, non il cuore.

Io continuerò ad occuparmi del bene, a spendere energie alla ricerca del buono, ad aver attenzione e cura al bello. Credo di non aver altro tempo da dedicare a Beelzebùl.

Madre Teresa, che si è spesa assai più di me scrive: 

“Ogni giorno io mi impegno a diventare una cattolica migliore. Recito spesso una preghiera: O Signore, ti ringrazio per i musulmani e gli induisti. E per tutti i miei cari amici tra loro. Ogni volta che ti incontriamo nella preghiera, tu ci rendi migliori cristiani, migliori musulmani, migliori induisti. Dà a tutti noi il dono della fede per saperti scorgere.” 

(Domani sarò in viaggio per cui posto ora, ma non fate i furbetti, aspettate il nuovo giorno) 

fra Giorgio Bonati

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s