Il commento di Giovanni Vannucci

Il #vangelo di oggi:

– E subito lo Spirito lo sospinse nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano. Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo-

(Mc 1, 12-15)

Il commento di Giovanni Vannucci:

– Il “deserto”, come luogo dove lo Spirito conduce Cristo perché sia tentato dal diavolo, costituisce l’ambiente del periodo quaresimale. Non è uno spazio geografico, ma una situazione concreta in cui l’uomo viene continuamente a trovarsi. Nella religiosità biblica il deserto è il luogo privilegiato da Dio per provare la fedeltà nella fede dei suoi eletti che, superata la tentazione, raggiungono la statura dell’uomo vero.

Nell’esperienza religiosa universale, il deserto è il passaggio obbligato di chiunque voglia rispondere alle sue più profonde aspirazioni verso la liberazione nell’Assoluto divino. Esso è contrassegnato dalla spoliazione di quanto è superfluo nella ricerca della pienezza della vita, ed è insieme la soglia di una vita differente, di un senso nuovo dell’esistenza. È l’esperienza di un’incolmabile assenza che rende inquieta ogni espressione di vita, e rende aperte le coscienze verso un oltre e un di più, ove le loro radicali aspirazioni trovino compimento e pacificazione –

www.romena.it

Tavernelle di Altavilla Vic. ( VI )

San Pietro alle Stinche

PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Immerso nel verde del bosco, visibile solo a chi vuole cercarlo, si trova l’Eremo di San Pietro alle Stinche, a Panzano in Chianti.

Qui fra Giovanni Vannucci (padre Giovanni), membro dell’Ordine religioso dei Servi di Santa Maria, decise di fondare un Eremo.

Era la fine di giugno 1967: da allora sono passati cinquanta anni, padre Giovanni dopo diciassette anni della sua presenza nell’Eremo, venne a mancare il 18 giugno 1984 all’età di settanta anni.

Da allora proseguono nell’esperienza della comunità fra Lorenzo Bonomi insieme al confratello dei Servi, fra Eliseo Grassi, mentre nel 2005 si è aggiunto il frettalo dei Servi fra Giancarlo

www.gazzettinodelchianti.it/articoli/approfondimenti/17239/notizie-su-greve-in-chianti/50-anni-eremo-san-pietro-alle-stinche.php#.W-_mdSHSLYU

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s