Don Milani il prete di Barbiana

 

Don Lorenzo Milani (1923-1967), sacerdote ed educatore, è stato il fondatore e l’animatore della famosa scuola di Sant’Andrea di Barbiana, il primo tentativo di scuola a tempo pieno espressamente rivolto alle classi popolari. I suoi progetti di riforma scolastica e la sua difesa della libertà di coscienza, anche nei confronti del servizio militare, compaiono nelle opere Esperienze pastorali, Lettera a una professoressa e L’obbedienza non è più una virtù (questi ultimi due testi scritti insieme con   i suoi ragazzi di Barbiana), nonché una serie importantissima di lettere e articoli.

A lungo frainteso e ostacolato  dalle autorità scolastiche e anche da una parte di quelle religiose, don Milani è stato una delle personalità più significative del dibattito culturale del dopoguerra e la sua vita rappresenta ancora oggi una grande testimonianza di fedeltà nelle  sua scelta  di essere dalla parte degli ultimi.

Don Milani, secondo Ernesto Balducci, “ha scelto la via della rottura per aggredire il mondo degli altri e far nascere nella coscienza di tutti noi, prelati, preti, professori, comunisti, radicali e giornalisti, il piccolo amaro germoglio della vergogna”

Nel libro “Lettera ad una professoressa”, giunge a rivoluzionare completamente il ruolo di educatore, denunciando la natura classista dell’istituzione scolastica italiana e proponendo nuovi obiettivi e nuovi strumenti che potessero concretamente andare incontro ai bisogni dei ceti meno privilegiati.

http://www.giovaniemissione.it/categoria-testimoni/2169/don-milani/

Fondazione Don Lorenzo Milani

donlorenzomilani.it

 

Chi era Don Milani e di cosa parla Lettera a una Professoressa nella seconda prova 2019 di Scienze Umane

Di Anastasia Meloni.

Don Milani di cosa parla Lettera a una professoressa: chi era e quale era il suo pensiero sulla scuola e sulla pedagogia del protagonista della seconda prova 2019 di scienze umane…

CHI ERA DON MILANI

Don Lorenzo Milani è stato un sacerdote nato nel 1923 e scomparso nel 1967. Don Milani proveniva da una famiglia borghese e intellettuale. Oltre a esercitare l’attività di sacerdote è stato insegnante, educatore e scrittore. La sua attività di educatore e teorico della pedagogia si snodò soprattutto con l’esperienza della Scuola di Barbiana.

Barbiana era uno sperduto e piccolissimo borgo sui colli fiorentini, dove don Milani fu mandato in veste di parroco e anche di docente per i ragazzi della frazione: si trattava di una gioventù fortemente svantaggiata, proprio per via dell’arretratezza del luogo in cui erano nati.

A Barbiana Don Milani mise a punto un metodo educativo innovativo e mai visto prima, in cui la scuola era aperta, sette giorni su sette, e gli obiettivi e i metodi erano condivisi con gli studenti, adattandosi ai loro ritmi di vita (così i ragazzi non dovevano lasciare la scuola per il lavoro nei campi). L’esperienza di Barbiana durò dal 1954 al 1967, e per tutto questo lasso di tempo fu fortemente criticata, anche dalla stessa Chiesa. Tuttavia quest’esperienza fu fondamentale per Don Milani per mettere a punto le sue teorie pedagogiche.

Il sacerdote venne a mancare nel 1967 a causa di un linfoma di Hodgkin.

www.studenti.it/don-milani-chi-era-emergenza-educativa-pensiero-pedagogia

 

 

 

2 thoughts on “Don Milani il prete di Barbiana

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s