🙏🏻Ciao🙏🏻Fra Giorgio🙏🏻

Ciao Giorgio,

grazie di averci/ mi

donato uno sguardo diverso sul mondo.

Ti abbraccio per sempre come tu sapevi abbracciare.🙏🏻

Notte, tenebre e nebbia (Inno cantato nelle lodi del mercoledì del Tempo Ordinario)

“Notte, tenebre e nebbia, fuggite: entra la luce”

L’incipit della mia preghiera sembra specchiarsi nell’inizio del giorno.

La luna piena ha atteso l’arrivo del sole, e dopo un bacio, le ha lasciato tutto il cielo.

Mentre guardo tutta sta meraviglia, mi chiedo: quale luce mi è più preziosa, quella nel cielo o quella dentro di me?

Fare luce in se, illuminare le proprie ombre, risvegliare la propria fantasia, allargare gli spazi, andare incontro alla vita, muoversi verso l’altro e non attendere oltre…

L’alba era solo una striscia di luce all’orizzonte, come due braccia che offrivano un piccolo abbraccio caldo.

“Al mattino, quando è molto presto, le ore hanno una qualità diversa, si dilatano, cariche di promesse” scrive Winterson.

E se poi c’è una nebbiolina da favola che tutto avvolge, il mondo si dilata ancor più, negli occhi come nella fantasia.

E’ sempre una scelta aver cura del nostro sguardo, decidere da che parte e con quale attenzione puntare gli occhi, avendo fede abbastanza da lasciare che poi la vita ci guidi.

E il meglio, ormai l’ho imparato, sta nelle piccole cose, nei piccoli segni, nei piccoli miracoli che ognuno di noi sa fare.

Il monaco vietnamita Thich Nhat Hanh ce lo ricorda così: “Le persone considerano un miracolo camminare sull’acqua o per aria. Ma credo che il vero miracolo non sia camminare sull’acqua o per aria, ma camminare sulla terra. Ogni giorno siamo coinvolti in questo grande miracolo dell’esistenza che neppure riconosciamo: il cielo azzurro, nuvole bianche, foglie verdi, i colori tutt’attorno, gli occhi curiosi di un bambino, i nostri stessi occhi, il nostro respiro. Tutto è un miracolo.”

Questo paesaggio da favola mi aiuta, aiuta la mente ed il cuore a sognare di compiere anche oggi piccoli miracoli così che al tramonto possa consegnare un giorno consumato.

Fra Giorgio

Buongiorno carissimi compagni di viaggio….. Purtroppo ieri sera da Romena è arrivata una brutta notizia……

Sicuramente molti di voi lo avranno conosciuto…..

Fra GIORGIO Bonati, ci ha improvvisamente lasciati….

Stringiamoci tutti nell’abbraccio amorevole che lui sapeva donare….. 🙏❤

http://girobloggando.com/2019/11/13/notte-tenebre-e-nebbia-fuggite-entra-la-luce/

Dio è un bacio sugli occhi affinché penetrino l’orizzonte, sui piedi che ravvivino le mie radici, sulla fronte che scuota i miei pensieri dal profondo.

Dio è un bacio che toglie il peso della malinconia e della paura, che conosce di me quello che io non so, che brucia tutto quello che non è miracolo.

Dio è un bacio di luce sulle mie lacrime, fuoco sui miei sorrisi, miele sulle mie amarezze, fiato alla mia voglia di libertà.

Fra Giorgio Bonati

giorgio-bonati

www.romena.it/rubriche/sguardi-su-romena.html

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s