Colui al quale non sono degno di sciogliere nemmeno i legacci dei sandali

ROMENA

Dalla messa del 19 gennaio 2020

Nel Vangelo di oggi, Giovanni battista, dopo il battesimo di Gesù, lo indicherà come la cosa più importante, come “Colui al quale non sono degno di sciogliere nemmeno i legacci dei sandali”.

Ma dov’è questa grandezza di Gesù? Io credo che la cosa più bella e più grande di Gesù, è la sua misericordia.

Fin dall’inizio Lui si mette in fila con i peccatori, anche se non ne aveva bisogno; appiccicato alla croce, Lui dirà: “Padre, perdonali perché non sanno quello che fanno”.

Dirà a Dio di perdonare tutti, non perché sono buoni, ma perché non capiscono ancora, “Abbi pazienza con loro”.

L’unica grandezza di Dio è questa: la sua misericordia.

E allora proveremo a chiederci cos’è la misericordia.

Noi abbiamo questo caco, questo pomo, qui nel giardino. Ogni anno lasciamo dei cachi in alto, perché gli uccelli, ed ho visto che prima ce n’erano due o tre, possano andare lì e beccare qualcosa, visto che nell’inverno non trovano nulla.

San Francesco diceva: “Quando fate un orto, non lo riempite tutto di cose, lasciate uno spazio vuoto, in modo che ci nasca che gli pare.”

Secondo me, questa è la misericordia: è come un regalo inaspettato.

Nessuno di noi si meriterebbe il perdono, nessuno di noi. Sarebbe giusto pagarle tutte le cose. E allora il perdono è il regalo che non ti aspetti, un regalo che non ti meriti. È come questo caco in mezzo al campo, è come uno spazio vuoto nell’orto, in cui c’è possibilità per tutti di fiorire.

Lasciamo un po’ di musica, ascoltiamoci dentro di noi e chiediamo a Dio di farci sentire la dolcezza della misericordia.

Luigi Verdi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s