Seguimi

Buongiorno mondo!

www.romena.it

“Simone di Giovanni, mi vuoi bene tu più di costoro?” (Gv 21,15-19), questa la domanda che il Maestro pone a Simone prima di invitarlo alla sequela (e siamo alla fine del vangelo di Giovanni! A differenza dei Sinottici l’invito alla sequela è alla fine… non è un caso…). Personalmente credo sia l’unica domanda che mi porrà quando ci incontreremo faccia a faccia. Non mi chiederà quanti libri ho letto, quante Messe ho celebrato, quanti Battesimi ho amministrato. Non mi chiederà nemmeno quante lauree ho collezionato, che incarichi ho ricoperto. Non vorrà sapere da me se ho fatto la “sentinella” in nome di chissà cosa. Non mi chiederà se ho rispettato alla lettera le rubriche del Messale o se ho condiviso l’Eucaristia con un divorziato/a risposato/a. Non mi chiederà se sono stato ubbidiente e rispettoso verso i miei superiori maggiori (avete mai incontrato voi un superiore minore?). Mi chiederà solamente se sono stato capace di amarLo, come Lui ha amato me. Mi chiederà di vedere se tra i miei indumenti indosso un grembiule. Mi chiederà di ricordarmi tutte le volte che in un certo qual modo ci eravamo già incontrati, mentre Lui stava chino su qualcuno e se per caso io ho tirato dritto. Mi chiederà, in fondo, se sono stato capace di amare, solamente questo e nulla più. Solo allora potrà dirmi di nuovo: “Seguimi“. Un abbraccio a tutte e a tutti. Buona vita.

LUCIANO LOCATELLI

(auto-presentazione)

Don Luciano Locatelli, nato il 12 agosto 1963, da una famiglia operaia con mamma Anna (operaia nel tessile), papà Silvio (metalmeccanico), io e mia sorella Laura.Sono entrato in seminario nel 1976 e ridotto allo stato “pretale” l’8 ottobre 1988, dopo aver compiuto gli studi presso la Facoltà teologica di Fermo (AP).Nel 1990-91, dopo un anno di studio a Bruxelles, presso l’Istituto dei Gesuiti “Lumen Vitae”, sono partito per dieci anni in Africa, con la Congregazione dei Sacramentini (di cui facevo parte), in Congo-Kinshasa (4 anni all’interno e 6 in capitale, fino alla cosiddetta guerra di liberazione, vissuta fino in fondo, tra Mobutu e Kabila).Al rientro in Italia (per obbedienza, altrimenti starei ancora laggiù) sono entrato a far parte del clero (non sufficientemente “clorato”) della Diocesi di Bergamo.Dopo un decennio come parroco in un piccolo paese della Valle Brembana, ho lavorato un anno a Caserta alla riapertura del Centro di Accoglienza “Tenda di Abramo”, mensa e dormitorio per senza fissa dimora.Attualmente svolgo il mio servizio in Caritas Diocesana di Bergamo (considerato che ho detto al mio vescovo che non intendevo più fare accanimento terapeutico con le Parrocchie…), come operatore del Centro di Primo Ascolto, immerso nelle povertà e negli “scarti” che allegramente e inconsciamente continuiamo a produrre come società (per azioni) del benessere.Insieme a tutto questo vivo la storia quotidiana di Casa don Bepo e Casa Raphael, due strutture che si occupano di persone con problematiche connesse alla sindrome HIV-AIDS, oltre che essere presente in”Amoris Laetitia”, un centro residenziale che offre uno spazio calorosamente umano per minori terminali (confesso che è la parte più dura del mio servizio).In settimana inizio la giornata con la celebrazione presso una casa di riposo per Suore anziane (che mi hanno scelto, con loro grave pericolo, come “predicatore” per esercizi e ritiri mensili).La domenica vivo l’Eucaristia presso un centro che ospita disabili e autistici gravi (e vi assicuro che la celebrazione è davvero festa!).Nel frattempo ho partecipato alla pubblicazione della traduzione e commento ai Vangeli secondo Marco, Luca e Matteo (che uscirà quest’anno), oltre che a vari interventi in Convegni, incontri e via discorrendo.Il lunedì sera mi trovo con il “Popolo della Senape” per una serata biblica (da sei anni, ogni lunedì).Eccomi qua, più o meno.

/www.romena.it

One thought on “Seguimi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s